UNIVERSITA' DI PISA - IL GIORNALE DEGLI STUDENTI

Scelte rapide home page: Menú sezioni | Menú principale | In evidenza | Vai ai contenuti della pagina | Credits |


CONTENUTI DELLA PAGINA

Prime importanti mobilitazioni studentesche contro l'approvazione del ddl Gelmini

Settimana calda per le proteste

Oggi una delegazione di universitari incontra il presidente Napolitano

 E’un inizio di anno accademico piuttosto difficile e controverso per l'università di Pisa e per molti altri atenei italiani: l'annoso problema dei tagli e della svalutazione della didattica è tutt'altro che risolto. A causa dei ricercatori che si dichiarano 'indisponibili' e degli effetti dei tagli sui fondi, molti corsi di laurea partiranno solo in questi giorni ed altri sono partiti con numerose difficoltà.

Lunedì 11 ottobre. Proprio per manifestare il problema, lunedì 11 ottobre, i ragazzi della facoltà di Lettere e Filosofia, dopo una partecipata assemblea di facoltà, hanno occupato l'aula multimediale di Palazzo Ricci, dichiarando il loro rifiuto ad appoggiare politiche che mirano a nascondere l'effettiva dequalificazione della didattica e le cattive condizioni dell'università pubblica.

Mercoledì 13 ottobre.
Momento centrale di questa settimana di protesta è stata l'assemblea d'ateneo di mercoledì 13: più di 1.500 studenti, ricercatori e anche docenti si sono ritrovati in piazza dei Cavalieri per ribadire la loro contrarietà all'approvazione del ddl per discutere sulle posizioni da prendere e sui futuri eventi. Era in piazza anche il neoeletto rettore Massimo Augello che ha annunciato che il  primo atto,  non appena entrato in carica, sarà quello di "esprimere con forza la contrarietà dell'Università di Pisa al ddl Gelmini".  Al termine dell'assemblea un pacifico corteo di studenti ha occupato il Rettorato, luogo altamente simbolico che ha dato visibilità alla protesta. Il gruppo che si è creato ha organizzato una rete di mobilitazioni per i giorni successivi.

Giovedì 14 ottobre. Giovedì c'è stato un presidio davanti alla mensa centrale mentre nel pomeriggio si è svolto un flash mob che, partito da piazza Garibaldi, ha visto molti studenti mettersi seduti a studiare per 15 minuti in 6 importanti luoghi  di Pisa. Nel frattempo la presentazione del ddl alla Camera è slittata per mancanza di copertura finanziaria. Gli studenti, lieti di questa  notizia, hanno comunque dichiarato di voler continuare a mostrare il loro forte dissenso.

Venerdì 15 ottobre. Per questo motivo venerdì mattina, si sono uniti al corteo organizzato dai Cobas e dagli studenti medi, che ha sfilato per tutta la città facendo tappa anche davanti alla prefettura e terminando in piazza dei Cavalieri, dove le varie componenti dell'istruzione pubblica si sono confrontate.

Sabato 16 ottobre. Apice delle proteste è stata a la manifestazione di sabato a  Roma indetta dalla Fiom-Cgil alla quale hanno partecipato alcuni studenti della nostra università  in appoggio di metalmeccanici, immigrati e precari.

Lunedì 18 ottobre. La nuova settimana si apre con la visita del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla Scuola Normale Superiore per i festeggiamenti per il bicentenario dalla fondazione. In questa occasione il futuro rettore Augello, accompagnato da una delegazione di presidi e docenti, consegnerà al capo dello Stato dei documenti in cui si dichiara la contrarietà ai punti della nuova Riforma. Nella consegna di questi documenti hanno un ruolo importante anche i ricercatori e gli studenti, che hanno organizzato un presidio in piazza dei Cavalieri proprio per rendere visibile la protesta davanti al Presidente.



 

    Spotlight

IN EVIDENZA

La nostra video-inchiesta ripresa dal Tirreno

Le interviste realizzate con alcuni studenti da Antonio Messana e Graziana Maggi in merito alle elezioni del rettore hanno riscosso un discreto successo. Il video è stato visto e apprezzato anche dai giornalisti del Tirreno che hanno chiesto (e ottenuto) di poterlo inserire sul proprio sito.

NumeroZer0 sbarca sull'etere

Lunedì 30 alle ore 19 la prima puntata di "OraZer0", con notizie e approfondimenti realizzati dalla redazione di NumeroZero.
La puntata vedrà la ricostruzione della storia del giornale attraverso le sue inchieste più importanti.
Ospite Marina Magnani del giornale dell'Ateneo, con la quale si parlerà delle possibili strade per intraprendere la carriera giornalistica.
Ricordiamo inoltre che domenica 29, "Universication", la trasmissione di La7, dedicherà la sua puntata interamente a RadioEco.

L’E-Team cerca collaboratori

Sta per partire la nuova stagione della Formula SAE (o Formula Student) e la squadra del Cherubino vuole presentarsi ai nastri di partenza nel migliore dei modi. Soddisfatti dei successi dell’esordio e di quelli della scorsa stagione, anche quest’anno il team pisano cercherà di migliorare i risultati e le prestazioni ottenute in questi due anni di partecipazioni al campionato automobilistico universitario più importante a livello mondiale.
Sul sito del team, potrete trovare i profili ricercati ed i requisiti per poterne entrare a far parte.