UNIVERSITA' DI PISA - IL GIORNALE DEGLI STUDENTI

Scelte rapide home page: Menú sezioni | Menú principale | In evidenza | Vai ai contenuti della pagina | Credits |


CONTENUTI DELLA PAGINA

Dal 1 marzo, aggiornando Windows, sarà possibile scegliere quale browser utilizzare

Ballot Screen: ora si può scegliere come navigare in Internet

Le alternative, finora reperibili su Internet, saranno rese disponibili in una finestra sul proprio computer

Internet è diventato un punto di riferimento dei nostri giorni. Ci permette di rimanere in contatto con le persone, svolgere ricerche e acquisire tutte le informazioni di cui si ha bisogno.

Tutto questo grazie al browser, un programma che permette di sfogliare le varie pagine web e comunicare con il mondo. Ce ne sono molti. Spesso non ce ne rendiamo conto e utilizziamo quello già presente nel nostro computer.

Grazie ad un accordo siglato con la Commissione Europea, in seguito alle accuse di violazione della concorrenza nel mercato dei browser, Microsoft si è impegnata a fornire, sotto forma di aggiornamento, nei sistemi operativi Windows Xp, Vista e 7 una finestra che permette di scegliere, tra varie alternative, il browser che vogliamo utilizzare per navigare in internet.

"Un’importante pietra miliare verso l’obiettivo di aiutare sempre più persone nel prendere il controllo della propria vita online.", così John Lilly, ceo della Mozilla Foundation e padre del browser Firefox, in una lettera, ha salutato l’arrivo di questo nuovo strumento.

Lilly sottolinea come le persone non pensano al programma che usano per navigare in internet, alle implicazioni che questo può avere sulle informazioni che forniscono e alla qualità della navigazione. Per queste ragioni invita ad informarsi e a conoscere tutte le varie soluzioni disponibili.

Fino ad oggi Microsoft forniva il suo browser, Internet Explorer, come browser predefinito in Windows. L’obiezione mossa dalla Commissione e da alcune organizzazioni concorrenti (come Opera, Mozilla, Google) era dovuta alla posizione dominante di questo sistema operativo e della possibilità di utilizzare tale situazione per controllare e, di fatto, chiudere il mercato dei browser. Dopo un lungo dibattito e varie proposte, la soluzione del "ballot screen" ha raccolto il consenso di molti e ha evitato a Microsoft di incorrere nelle sanzioni previste dall’ordinamento comunitario.  

Brad smith, Senior Vice President e General Counsel di Microsoft, in una nota, ha dichiarato che l’azienda “sta intraprendendo un percorso che richiederà cambiamenti significativi dentro Microsoft”, ma sottolinea la volontà di “lavorare per un nuovo fondamento per il futuro (n.d.a. di questa) in Europa”.  

Un’opportunità che i concorrenti non si sono lasciati sfuggire ma che, per poter essere efficace, avrà bisogno dell’attenzione di tutti coloro che navigano in internet e vogliono migliorare la propria esperienza.

Come funzionerà?

A partire dal primo marzo, dopo aver effettuato l’aggiornamento di Windows, apparirà una finestra che mostrerà le alternative, tra le quali Firefox, Opera, Safari, Chrome ed Internet Explorer. Dalla stessa finestra sarà possibile avere i link per poter accedere alle informazioni su ciascun browser e, eventualmente, installarlo.

La principale difficoltà sarà capire quali criteri utilizzare per scegliere il browser che più si adatta alle esigenze.

Oltre alla possibilità di provare qualche browser, chiedere ad amici o leggere i commenti su internet, per aiutare le persone e per dare loro quelle informazioni di cui potrebbero avere bisogno per la scelta, la Mozilla Foundation ha creato il sito www.opentochoice.org.

L'aggiornamento verrà offerto solamente agli Stati appartenenti all'Unione Europea. Non è dato sapere se e quando verrà ripetuta in altri Paesi.

 

    Spotlight

IN EVIDENZA

La nostra video-inchiesta ripresa dal Tirreno

Le interviste realizzate con alcuni studenti da Antonio Messana e Graziana Maggi in merito alle elezioni del rettore hanno riscosso un discreto successo. Il video è stato visto e apprezzato anche dai giornalisti del Tirreno che hanno chiesto (e ottenuto) di poterlo inserire sul proprio sito.

NumeroZer0 sbarca sull'etere

Lunedì 30 alle ore 19 la prima puntata di "OraZer0", con notizie e approfondimenti realizzati dalla redazione di NumeroZero.
La puntata vedrà la ricostruzione della storia del giornale attraverso le sue inchieste più importanti.
Ospite Marina Magnani del giornale dell'Ateneo, con la quale si parlerà delle possibili strade per intraprendere la carriera giornalistica.
Ricordiamo inoltre che domenica 29, "Universication", la trasmissione di La7, dedicherà la sua puntata interamente a RadioEco.

L’E-Team cerca collaboratori

Sta per partire la nuova stagione della Formula SAE (o Formula Student) e la squadra del Cherubino vuole presentarsi ai nastri di partenza nel migliore dei modi. Soddisfatti dei successi dell’esordio e di quelli della scorsa stagione, anche quest’anno il team pisano cercherà di migliorare i risultati e le prestazioni ottenute in questi due anni di partecipazioni al campionato automobilistico universitario più importante a livello mondiale.
Sul sito del team, potrete trovare i profili ricercati ed i requisiti per poterne entrare a far parte.